UN AUGURIO SEMISERIO Stampa

 

Qualche giorno fa andando a benedire una ditta di Solaro mi è stato regalato un “babbo natale” di cioccolato alto circa 30cm.

Sono rimasto molto sorpreso del regalo, e l’ho accettato con tanto piacere. Non è piccolo, perciò è da mangiare “in compagnia”. Guardando questa leccornia, mi stavo chiedendo con chi me lo sarei gustato…. quando mi è sorto nella mente un augurio “semiserio” per la Natività ormai prossima.

Come è successo a me nel momento in cui ho ricevuto quel regalo, vi auguro che nella prossima Festa anche a voi sia riservata una bella sorpresa.

Come quando si gusta un “babbo natale” di cioccolato, vi auguro che il Natale sia pieno di dolcezza e tenerezza… sentimenti che sorgono mentre ci si guarda in faccia e si scopre quanto è “bello/a” chi abbiamo accanto.

Vi auguro che il Natale sia un’occasione per condividere, come dovrò fare io quando “mi impegnerò” ad assaggiare il dono che mi è stato fatto: io dovrò condividere per necessità (eviterò disturbi intestinali!), voi sicuramente condividerete con bontà quanto di abbondante possedete.

 

Vi auguro che il Natale metta nel vostro cuore allegria e vigore, più di un pezzo di cioccolato che ha un potere antiossidante, afrodisiaco e calorico…

Ma Gesù è già la sorpresa di Dio per noi umani, è già umile e mite di cuore che “abbraccia” ogni persona, ha già condiviso con noi tutto, dona già la forza di ripartire con vigore… è certamente meglio e di più di un “babbo natale” di cioccolato.

Ce l’abbiamo già accanto e dentro… Dio Padre ce lo ha già donato da 2000 anni.

Un sorriso a tutti!

don Giorgio

NB. Il “babbo natale” mi è stato veramente regalato!